In camper

Perché una vacanza in camper? 10 motivi per provare

Nel viaggio c’è un certo sapore di libertà, di semplicità… un certo fascino dell’orizzonte senza limiti, del percorso senza ritorno, della notte senza tetto, della vita senza superfluo

Théodore Monod

Ho perso il conto di quante volte mi è stata fatta questa domanda. Spesso non so cosa rispondere, per me è talmente naturale. Sono cresciuta in camper. Le mie vacanze – tranne qualche eccezione – le ho praticamente fatte tutte in camper. Però capisco che non sia così per tutti. Così come non è per tutti una vacanza in camper. Tuttavia spesso c’è chi vorrebbe, ma non sa. E allora proviamo a descrivere le emozioni che può regalare un viaggio in camper.

Ecco 10 buoni motivi – i nostri – per cui scegliere di partire in camper.

1. Libertà. Viaggiare in camper significa essere liberi da tutto e tutti. Il camper non è solo un mezzo di trasporto, il camper è uno stile di vita. Significa partire quando si vuole, fermarsi quando e dove si vuole. Significa dormire ogni notte in un luogo diverso e svegliarsi in mezzo alla natura, oppure aprire la finestra e vedere le onde del mare che si infrangono a pochi passi da te. Significa non dover prenotare niente. Significa alzarsi la mattina e dire: partiamo! Certo come tutte le cose se viaggi da solo o con famiglia le tue partenze non saranno proprio uguali, ma la libertà, quella resta sempre.

2. Bagagli. Non ci sono. Non devi pesare le valigie o sederti sopra per chiuderle. Non devi giocare a tetris per riempire il portabagagli dell’auto. Il camper è una piccola casa viaggiante e con il tempo tutte le cose essenziali – stoviglie, pentole, sacchi a pelo, spazzolini e molto altro – le avrai già a bordo. Quindi poi non ti resta che caricare i vestiti negli armadi e partire.

3. Condivisione. Gli spazi di un camper sono – anche nei mezzi più grandi – certamente più piccoli di una casa e quindi è normale ritrovarsi a condividere. Ritrovarsi a stare tutti insieme. Questo può avere i suoi lati positivi, come negativi in alcuni momenti. Però aiuta a conoscersi meglio, ad accettarsi. Una vacanza in camper è sicuramente un modo per condividere tante scoperte anche insieme ai nostri figli.

4. A misura di bambino. È un microcosmo dove c’è tutto, le loro cose, i loro spazi, i loro tempi, i loro orari, tutto è a loro misura. In tanti pensano che viaggiare in camper soprattutto con un bambino piccolo sia complicato, invece è proprio il contrario. Non credo esista una vacanza più bella con i bambini, sia per loro che per i genitori.

5. Pelosi a bordo. Se avete un cane – o un gatto, ho incontrati alcuni gatti camperisti in questi anni, soprattutto stranieri – potrete portarlo sempre con voi. Il vostro amico a quattro zampe si sentirà a casa come voi, e anche in caso debba aspettarvi in camper per qualche motivo si sentirà al sicuro e voi sarete tranquilli. La nostra cagnolina l’abbiamo portata fin da cucciola, e ormai anche lei è una perfetta camperista.

Margot in camper

6. Hakuna matata. Il camper è un’ottima medicina per staccare dallo stress della routine, dalle corse quotidiane, per vivere…senza pensieri. In camper puoi vivere momento per momento e godere di ogni metro che percorri. Guardare passare fuori dal finestrino il mondo che ti circonda e respirarlo. Il tempo rallenta e si riesce a godere di ogni attimo. Si ride, si scherza, si gioca sempre con la stessa parola d’ordine: senza pensieri. E anche se non sempre ci si riesce, in camper è più facile tornare a sorridere.

7. Plein air. Vivere all’aria aperta. Questo è quello che ci riportiamo sempre a casa dai nostri viaggi, brevi o lunghi che siano. Ed è una sensazione bellissima, perché riscoprire la vita fuori ti lascia un senso di serenità ineguagliabile.

Durante la nostra vita trascorriamo tantissimo tempo al chiuso, dentro le nostre case, in ufficio, ma non c’è medicina migliore per stare meglio dentro e fuori che il plein air. E questo vale per tutti, il sorriso che hanno le nostre bambine mentre corrono libere in un prato è speciale.

Vacanza in camper en plein air per le mie bimbe

8. Scoperta. Con la tua piccola casa sempre dietro puoi scoprire piccoli angoli di mondo che non avresti mai notato dal seggiolino di un aereo. Andare a scovare luoghi lontani dal turismo organizzato e convenzionale. Un viaggio in camper non è la meta da raggiungere, ma è la strada che percorri. E’ fatto da tutte le deviazioni che farai, perché le farai fidati.

Vacanza in camper: Sven sulle colline toscane

9. Conquista. Sono passati trent’anni da quando ho raggiunto con i miei genitori il circolo polare artico a bordo del piccolo joker, ma non ho mai dimenticato tutti quei km percorsi. Quelle lunghe strade deserte, le renne che ci attraversavano la strada. I fiordi, l’ospedale delle foche, le isole Lofoten, il sole di mezzanotte. Poi arrivare, e sentire un’emozione che ti esplode dentro. Sì perché raggiungere una meta dopo tanti giorni e chilometri, dopo aver attraversato culture e paesi diverse è qualcosa di magico. E’ un po’ come per i bambini, quando hanno tutto subito non riescono ad apprezzare, ma quando conquistano con piacevole fatica i loro traguardi, allora è pura felicità.

10. Ogni viaggio è un’avventura. Ogni partenza è un’avventura per me, per il mio compagno e soprattutto per le nostre bambine. Chi da bambino non ha mai giocato al campeggio. Costruire tende, rifugi, casette. Ecco per i bambini un camper è il loro rifugio, dove sentirsi protetti, ma non solo. E’ anche quello che li porta a giro alla scoperta di nuove avventure. La mia bimba più grande – 4 anni – quando sa che partiamo corre ad abbracciare e baciare il camper. La più piccola quando rientriamo da un viaggio piange perché vorrebbe dormire in camper. Io le capisco. Ero così anche io. Viaggiare in camper è una meravigliosa avventura per tutti.

E voi siete d’accordo o sono altri i motivi che vi spingono a scegliere di viaggiare in camper? Se invece non avete ancora fatto una vacanza in camper, perché vi piacerebbe provare?

È la vita, bellezza! vi aspetta alla prossima avventura! Continuate a seguirci e se vi piacciono i nostri articoli condivideteli con altri camperisti e non!

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!